FRANCAVILLA. Anche se manca oltre un mese all’inizio del nuovo anno scolastico, la macchina organizzativa si è già rimessa in moto a Francavilla. Nei giorni scorsi sono state aperte le iscrizioni al servizio mensa, mentre quelle inerenti lo scuolabus dovrebbero partire entro la metà del mese. Sul sito della Risco, la partecipata che cura la refezione scolastica, è disponibile tutta la modulistica necessaria per poter avanzare la domanda.
La novità di quest’anno è data dalla modalità della presentazione dell’istanza, che dev’essere fatta esclusivamente online. Tutti gli interessati possono scaricare il modello contenete le informazioni inerenti l’iscrizione per poi compilare l’istanza che deve contenere tutte le informazioni richieste, dalla copia del documento d’identità di un genitore o di un tutore al certificato Isee, fondamentale per il calcolo della tariffa, ma anche indicazioni circa particolari diete da seguire o la richiesta di esenzione totale dal pagamento per i soggetti che ne hanno diritto, con annessa relativa certificazione rilasciata dalla competente autorità.
Va detto che, come emerso già dalla delibera dei mesi scorsi, il servizio di mensa, così come quello di trasporto scolastico, hanno mantenuto invariato il tariffario rispetto a quanto visto durante lo scorso anno, il quale sarà calcolato in base all’Isee. Andando nello specifico, per quel che riguarda il servizio di refezione scolastica, qui si va dai 2,20 euro a pasto per chi ha un Isee compreso tra zero e 5mila euro, per arrivare ai 4,80 euro per la fascia più alta. In mezzo le altre opzioni da 2,90, 3,70 e 4,20 euro.
Guardando invece il trasporto scolastico, qui va detto innanzitutto che si può scegliere se abbonarsi con la formula «andata e ritorno» o richiedere semplicemente una tratta. In quest’ultimo caso, la tariffa va sempre calcolata al 50% rispetto a quella piena. E, a proposito di tariffe piene, lo scuolabus parte da un costo minimo di 20 euro al mese per chi ha un Isee fino a 3mila euro, arrivando ai 52 euro mensili per la fascia reddituale più alta. Anche qui in mezzo ci sono una serie di soluzioni da 23, 28, 33, 39 e 45 euro.
Per entrambi i servizi, sono previste delle agevolazioni per andare incontro alle famiglie più numerose. Sono previsti sconti a salire per il secondo e per il terzo figlio e inoltre, per quei nuclei all’interno dei quali ci sono quattro figli, viene disposta la gratuità per uno di essi. E, sempre a proposito di gratuità, questa è sempre prevista per gli alunni con disabilità, come detto in precedenza. Nei prossimi giorni verrà reso noto anche l’avviso per potersi iscrivere al servizio scuolabus, quello gestito direttamente dal Comune. Inoltre, chi volesse maggiori informazioni sulla mensa può recarsi negli uffici della Risco, all’interno del paese alto, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, oppure telefonare al numero 085.817436. Infine, una volta presentata l’istanza, si raccomanda ai richiedenti di controllare l’avvenuta accettazione della stessa.