PESCARA. Un’altra giornata di incidenti ieri in città. I più gravi, un investimento sul lungomare Matteotti davanti allo stabilimento balneare Oriente e uno scontro fra due auto in via Enzo Ferrari. Nel primo caso, a finire in ospedale in codice rosso con un politrauma una donna di 75 anni di Pescara. Da quanto emerso, era in compagnia della figlia e stava attraversando la strada quando è stata presa in pieno da un’auto. L’incidente è accaduto poco prima delle 19. L’anziana è stata subito soccorsa e trasportata in ospedale con un’ambulanza del 118. Nonostante i traumi, è rimasta per fortuna sempre cosciente. Sul posto, per i rilievi e gli accertamenti, gli agenti della sezione Infortunistica della polizia municipale.
L’altro incidente, attorno alle 16.30, si è verificato vicino alla stazione ferroviaria: feriti due anziani coniugi, lei di 87 e lui di 88 anni, che viaggiavano a bordo di una Fiat 600 in direzione sud-nord. Per cause in corso di accertamento, la loro auto si è scontrata con una Opel che, da uno dei sottopassi della stazione, si stava immettendo su via Ferrari. Sul posto, oltre a due ambulanze del 118, sono intervenute una pattuglia della squadra volante della questura e anche una squadra dei vigili del fuoco. Il timore all’inizio era che i due fossero rimasti incastrati fra le lamiere della vettura. La donna ha riportato un politrauma mentre il marito un trauma toracico. L’incidente ha provocato delle ripercussioni sul traffico in via Ferrari. Per consentire gli interventi di soccorso e la messa in sicurezza della strada, per qualche minuto la circolazione in quel tratto è stata interrotta. (a.d.f.)