CHIETI. Più di due mesi di segnalazioni, l’ultima con una mail inviata la settimana scorsa direttamente all’Aca. Decine di telefonate e sollecitazioni dopo, in via Arenazze si sono visti i primi operai al lavoro per riparare la perdita che non stava dando tregua ai residenti del condominio al civico 23.
Una perdita d’acqua capace di creare delle vere e proprie pozze nei pressi del cancello per i pedoni e del cancello per le auto. Secondo il racconto dei condomini, il problema scaturiva dall’ex asilo nido (oggi struttura dedicata alle attività degli scout) situato proprio a fianco al civico 23 di via Arenazze.
Stando al racconto dei residenti, il canale d’acqua creato dalla perdita delle tubature ha raggiunto anche la profondità di alcuni centimetri in certe occasioni.
«Per mesi abbiamo visto fuoriuscire acqua incontrollata da una tubatura posta all’interno di quella proprietà comunale», racconta Giacomo Caratelli, uno dei condomini che ha segnalato il guasto chiedendo più volte aiuto all’Aca insieme ad Armando Speciale e Antonio Mancini, «l’acqua in lento deflusso contribuisce alla prematura erosione del terreno sottostante», prosegue Caratelli, «tra l’altro in una zona della città già passata alla cronaca per importanti fenomeno franosi, che hanno costretto anche alcune famiglie ad evacuare le loro case, a causa dell’inagibilità degli edifici dovuta proprio all’erosione e alle frane».
Ieri fortunatamente sono arrivati due operai per sostituire il tubo e riparare il guasto. Sperando che sia il capitolo finale di una lunga storia di disagi. (d.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.