PESCARA. Stasera, ultimo appuntamento del festival «Il fiume e la memoria» con lo spettacolo «Destini», sul pontile dei trabocchi. Dopo l’omaggio a Pasolini e Flaiano, con lo spettacolo «Nati il 5 marzo» che ha debuttato in anteprima nazionale venerdì sera, il festival prosegue con il suo ultimo appuntamento che vede l’allestimento dello spettacolo «Destini, tra vittime e carnefici»interpretato dagli attori della Compagnia della memoria che si terrà stasera, dalle 21,15, sul lungofiume in quel tratto che il direttore artistico ha chiamato il pontile dei trabocchi. Ingresso libero.
«Con questa edizione, che abbiamo definito “della ripARTEnza”», ha detto il direttore artistico Milo Vallone, «il nostro festival non poteva non tornare sull’argine del fiume. E lì, all’estuario, dove il fiume incontra il mare, porteremo in scena l’ultimo spettacolo di questa incoraggiante edizione offrendo agli spettatori una forma di rappresentazione dalle sicure suggestioni per contenuto e forma. I protagonisti saranno celebri personaggi della storia, mentre il palco e la scenografia saranno gli stessi trabocchi».