CELANO. Il centro lavorazione e commercializzazione di patate di Celano viene acquistato da Covalpa Abruzzo. Per 7milioni 125mila euro la realtà più grande del territorio che conta più di 500 associati (100 soci produttori orticoli e 400 produttori di patate aderenti all’associazione marsicana) ha acquistato il centro di proprietà della Regione. Si pone così fine a una diatriba andata avanti per mesi che ha messo al centro non la vendita in sé, programmata dalla Regione Abruzzo già in passato e mai portata a termine, ma la destinazione dei fondi ricavati dalla vendita. Inizialmente, infatti, l’amministrazione regionale aveva scelto di destinare dei 7milioni 125mila euro ricavati dalla vendita 1.175.000 euro al Covalpa stesso, e i restanti a progetti per i territori di Pescara o a Chieti, come sostegno all’economia ittica, o a interventi di riqualificazione e potenziamento degli impianti di risalita in Abruzzo. La polemica innescata dai consiglieri regionali d’opposizione e dagli amministratori marsicani ha portato poi il presidente Marco Marsilio e i suoi a rivedere le posizioni. Una prima istanza, poi rivista, è arrivata dal consigliere regionale Simone Angelosante. Alla fine si è deciso di far “restare” circa tre milioni di euro sui sette ricavati dalla vendita dell’impianto agro industriale di Covalpa nel Fucino e di destinare i restanti 2,9 milioni per rispondere a un bando dell’Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu). Spenti i riflettori politici sulla destinazione dei fondi, i tecnici della Regione sono andati avanti con la trafila per la cessione del sito. Il complesso industriale che si trova su un’area di 110.000 metri quadrati, al centro della pianura del Fucino, è andato quindi alla stessa Covalpa che ha presentato un’offerta. Ieri l’iter si è concluso con l’approvazione da parte della giunta regionale della vendita del centro lavorazione e commercializzazione patate di Celano a Covalpa Abruzzo al prezzo complessivo di 7 milioni 125mila euro. Un tassello in più che si aggiunge al grande progetto di espansione che la società sta portando avanti da anni nel settore dell’agroindustria. (e.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .