AVEZZANO. Sei mesi per adeguarsi alla nuova normativa sui dehors. Tanto il tempo che i proprietari delle attività commerciali avranno a disposizione per sistemare gli spazi esterni delle proprie attività seguendo i 15 articoli del disciplinare approvato nei giorni scorsi in consiglio comunale. Entro il 31 dicembre, quindi, tutti gli esercenti dovranno recarsi al Suap, dichiarare quale delle tre tipologie di strutture hanno – tavoli e sedie; tavoli, sedie e ombrelloni o dehors – e chiedere la relativa concessione presentando la documentazione attraverso il portale “Impresa in un giorno”. Chi invece vorrà creare un dehors chiuso dovrà avviare un iter diverso con l’attivazione di una pratica edilizia (praticamente non cambia nulla). In base a quanto stabilito dal governo nazionale, fino al 30 giugno si continuerà ad applicare il regime semplificato per la presentazione delle domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico. Il regolamento che ha approvato il consiglio comunale terrà anche conto dei materiali e dei colori che verranno scelti dai vari commercianti per i propri arredi esterni. Sarà il Suap, infatti, dopo aver visionato le fotografie e le piantine (dovranno essere correlate alla domanda), a dire l’ultima parola per fare in modo che non ci siano stravaganze e tutto sia armonizzato con il resto della zona in cui si trova l’attività. «Per l’installazione dei dehors, restano ferme le norme di edilizia privata e del regolamento edilizio», ha spiegato l’assessore Roberto Verdecchia, «come amministratori, vogliamo andare incontro agli attori principali del commercio di Avezzano, che animano centro-città e serate e che puntano a far ripartire una stagione già sotto tono a livello nazionale a causa del caro-energia. Per questo, la parola d’ordine è semplificazione». Verdecchia ha evidenziato il lavoro svolto tra assessorato, uffici e commissione studio e regolamenti e affari istituzionali per arrivare a questa serie di norme che regolamentano, dopo due anni di ristrettezze per le norme anti-Covid, tutti gli spazi esterni delle attività della città. (e.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.