L’AQUILA. Presentata ieri, nel teatro dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, l’opera realizzata per Casa Abruzzo a Melbourne “Una Fontana per Melbourne” realizzata dalla stessa accademia, finanziata interamente dal consiglio regionale d’Abruzzo e commissionata dall’Associazione Casa Abruzzo Melbourne.
L’opera è la raffigurazione delle tradizioni e delle peculiarità della terra d’Abruzzo, volutamente in uno stile realistico per ricordare e portare un pezzetto della loro terra agli abruzzesi residenti n Australia. È formata da una vasca lunga 17 metri e larga 5 ornata da quattro mascheroni quadrati (70×70 cm) in bassorilievo a simboleggiare i territori delle quattro provincie abruzzesi che sul retro recano gli stemmi delle stesse città capoluogo d’Abruzzo, tutto realizzato in pietra bianca della Maiella. Questo elemento dell’opera si ispira ai tanti abbeveratoi che si trovano sulle montagne abruzzesi ed in particolare a Campo Imperatore. Al centro della vasca si erge maestosa la statua in bronzo di una donna che nasce dalla roccia e reca una conca a simboleggiare le radici delle comunità abruzzesi legate alla terra e al lavoro nei campi.
Il progetto è stato fortemente voluto dal vicepresidente del consiglio regionale Roberto Santangelo e condiviso dal presidente Lorenzo Sospiri, dal direttore generale dell’Ente Paolo Costanzi e dai consiglieri regionali, componenti del direttivo Cram (Consiglio regionale abruzzesi nel mondo), Sara Marcozzi e Sabrina Bocchino ed è stato realizzato dall’Accademia di Belle Arti con la supervisione del presidente Rinaldo Tordera e della direttrice Maria D’Alesio. I lavori sono stati effettuati dallo scultore Stefano Donatello, ex studente Abaq, per quanto riguarda i mascheroni e la statua in bronzo, fusa nella Fonderia dei Fratelli D’Addario; mentre gli stemmi delle quattro province d’Abruzzo sono stati realizzati dagli studenti del corso di scultura del professor Matteo Ludovico. Tutto il progetto è stato realizzato sotto il coordinamento dei professori Antonello Antico e Franco Fiorillo e di tutta l’amministrazione dell’Accademia.
La Fontana partirà, smontata nei vari pezzi e in apposite casse, realizzate anch’esse dall’Accademia, già oggi per Melbourne in Australia dove sarà montata davanti alla sede di Casa Abruzzo, il cui presidente Fernando Cardinale ha voluto ringraziare «tutti coloro che si sono spesi per realizzarla».