GIULIANOVA. In una nota il Cittadino Governante ricorda che da oltre due anni la giunta Costantini annuncia che il teatro previsto nella zona dell’ex Sadam sarebbe stato ricavato all’interno dello storico palazzo Kursaal ma che alla parole non seguano fatti. «Nel corso della commissione urbanistica tenuta qualche giorno addietro», scrive il Cittadino Governante, «il sindaco Costantini ha affermato che per il momento quanto approvato nel 2010 verrà solamente monetizzato con un contributo da parte della proprietà di 480mila euro». Tutto ciò significherebbe, per chi accusa, persino smentire il contenuto della delibera consiliare dove, nell’allegata relazione dirigenziale, si parla della realizzazione di una sala teatro di circa 350 posti all’interno del Kursaal. Il Cittadino Governante esprime alcune considerazioni tra cui l’esiguità della somma per realizzare un teatro in grado di accogliere spettacoli di livello nazionale come accaduto per 30 anni all’Ariston. Inoltre il Kursaal, secondo il gruppo di opposizione, non garantirebbe un teatro di 700-800 posti e mancherebbero i camerini ed i parcheggi esterni. Viene ribadito che il teatro deve essere ubicato nell’ex zuccherificio che altrimenti si trasformerebbe in un quartiere dormitorio. Il Cittadino Governante si chiede perché ci sia stato un aumento degli indici di edificabilità nell’area ex Sadam. (al.al.)