CHIETI. Ultimo step burocratico superato per la bonifica del sito industriale dell’ex conceria Cap. Lo rende noto il capogruppo di Forza Italia in Regione Mauro Febbo dopo la conferenza dei servizi di ieri. «Dopo che l’Arap ha predisposto nello scorso autunno il progetto esecutivo», dice Febbo, «la Regione ha proceduto a un’accelerazione sul sito della zona industriale teatina affinché si arrivasse a quantificare l’importo dell’intervento che si aggira intorno ai 4 milioni di euro e che rappresenta un altro tassello importante per il processo di recupero e valorizzazione delle aree industriali che questa amministrazione sta portando avanti. Infatti, dopo il polo logistico dell’Eurospin, questo rappresenta un altro importante passo verso la rivitalizzazione di aree produttive lasciate da troppi decenni all’abbandono». Alla Conferenza di servizi erano presenti Regione, Provincia, Arta e Arap. «Unica nota dolente», sottolinea Febbo, «l’assenza del Comune di Chieti». L’area, una volta bonificata e ricompresa nella Zes, diventerà appetibile per nuovi investimenti. (a.i.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.