PESCARA. È bufera nella maggioranza sugli eventi per l’estate. A 24 ore dalle dichiarazioni rilasciate dall’assessore al commercio e al turismo Alfredo Cremonese (Fratelli d’Italia) per annunciare un accordo raggiunto nella riunione di maggioranza sui fondi, in totale 200mila euro, da destinare per concerti e spettacoli, è intervenuto il capogruppo della Lega Vincenzo D’Incecco per smentire l’assessore e ribadire che le priorità per il Carroccio restano la manutenzione delle strade, la cura e il decoro della città. L’assessore ha subito replicato: «Mi sembrava che l’intesa fosse stata trovata». Silenzio, invece, da parte del sindaco Carlo Masci.
eventi in alto mare Insomma, è tornato tutto in discussione e, a questo punto, non si sa quanti soldi potranno essere recuperati per gli eventi estivi. I Comuni limitrofi, come Montesilvano e Francavilla, hanno già presentato da diversi giorni i loro cartelloni per l’estate, Pescara ancora no. Questo ritardo rischia di compromettere l’afflusso dei turisti in città.
stop della Lega Non è la prima volta che Cremonese finisce nel mirino del Carroccio. Era già successo ad aprile, quando c’era stato l’annuncio del passaggio del consigliere Cristian Orta dalla Lega a FdI, poi rimandato. Ora di nuovo uno scontro. «Se noi oggi ci troviamo ad affrontare la partita di una variazione di bilancio», ha detto D’Incecco, «è grazie al fatto che siamo riusciti ad ottenere dal governo i 12 milioni per assicurare il pagamento degli arretrati del mutuo acceso dal Comune per evitare il dissesto finanziario. Noi ci siamo spesi in maniera particolare per risolvere questa situazione. Ma nella riunione di maggioranza che abbiamo fatto non siamo usciti dicendo tutto ok e tutto a posto. Ognuno ha ribadito quelle che ritiene siano le priorità. Nessuno vuole impedire qualche evento in più, rispetto ad un cartellone che è già pieno di eventi, ma il messaggio che ha lanciato l’assessore Cremonese non è quello che è uscito fuori da quella riunione». «In quella riunione», ha aggiunto, «ho ribadito che la priorità in questo momento, visto che abbiamo ancora una situazione complicata per ciò che riguarda i conti, sono quelle indicate dai cittadini, ossia quella di sistemare la città con manutenzioni, segnaletica, cura e decoro. In questo momento, quindi, noi abbiamo necessità di stanziare più denaro possibile per sistemare le questioni della manutenzione e della segnaletica. Questa città, del resto, ha bisogno di opere pubbliche e soprattutto di manutenzione delle strade. Non è che ora, con qualche soldo in più, possiamo immaginare di utilizzarli per fare 4 o 5 concerti. Questi si faranno, ma non con la cifra indicata da Cremonese. L’assessore, forse, non ha compreso il messaggio che abbiamo mandato durante la riunione».
replica di cremonese Ma l’assessore ha confermato le sue dichiarazioni rilasciate il giorno prima. «La riunione di maggioranza si è svolta in maniera pacata e serena», ha ribadito, «è stato trovato un accordo su tutto, dalle manutenzioni agli eventi estivi. Abbiamo fatto un ragionamento politico a 360 gradi, a mio giudizio, sereno e tranquillo. Le questioni politiche affrontate hanno trovato d’accordo anche noi di Fratelli d’Italia. Non entro nel quantum, a questo punto. Io mi sono alzato da quella riunione, dove tutti i partiti di maggioranza avevano esposto le loro esigenze, convinto di aver trovato una quadra. Tutti eravamo d’accordo sulle esigenze della città ed è stato dato mandato agli uffici di trovare i fondi. Questo è ciò che ho percepito io. Poi se non è così, va bene lo stesso».