CASALBORDINO. Un bagnante che era uscito in mare su una barca a remi è stato recuperato sulla scogliera dove si era rifugiato a causa del repentino innalzamento del moto ondoso. L’operazione di salvataggio è stata eseguita attorno alle 16 nel tratto di mare antistante il “camping Santo Stefano” dal bagnino  Vittorio Renzetti e dal responsabile del Servizio di salvataggio di zona Gianluca Camaioni.

Ad accorgersi del pericolo e quindi a dare l’allarme è stata la bagnina Alice Scutti appartenente alla “Lifeguard – La Compagnia del Mare”.

La scogliera si trova a circa 350 metri dalla battigia. Ed è lì che i due assistenti bagnanti sono riusciti a raggiungere l’uomo con il  pattino di salvataggio e ad accompagnarlo a riva in buone condizioni di salute.

Una volta al sicuro l’uomo e i presenti in spiaggia hanno ringraziato gli operatori. Lifeguard – La Compagnia del mare ricorda in una nota che “è fondamentale, in caso di cattive condizioni meteo-marine o di improvviso peggioramento delle stesse, la collaborazione dei bagnanti che devono evitare di entrare in acqua o quantomeno tenersi a debita distanza da riva: negligenza e imprudenza potrebbero mettere a rischio non solo queste persone sprezzanti del pericolo, ma anche i soccorritori”.