GIULIANOVA. Saranno ricordate attraverso una epigrafe marmorea le vittime civili giuliesi della Seconda guerra mondiale. Giovedì prossimo alle 18, nel giorno della ricorrenza della 76ª Festa della Repubblica, si terrà una cerimonia in piazza Caduti 29 febbraio 1944 (alle spalle del palazzo municipale). Nel corso della manifestazione sarà scoperta una epigrafe marmorea recante gli estremi anagrafici dei civili uccisi per mano nazista, delle vittime dei bombardamenti degli angloamericani sulla città (1943-1944) e degli investimenti stradali al passaggio dei mezzi dell’Ottava armata britannica e del secondo Corpo d’armata polacco. Tra uomini, donne e bambini, furono 28 i caduti a Giulianova, il numero più alto di lutti civili registrato nella provincia nel corso dell’ultimo conflitto. Dopo 77 anni finalmente a quei caduti viene dedicato un luogo della memoria. Nel corso della cerimonia saranno inoltre consegnate otto medaglie, dal sindaco, dagli assessori e dal presidente del consiglio comunale, ad altrettante famiglie giuliesi i cui congiunti, internati militari nei lager nazisti, sono stati insigniti, con decreto del presidente della Repubblica, della “Medaglia d’ Onore alla Memoria” che sarà conferita, nella mattinata del 2 giugno, in Prefettura.
Alfonso Aloisi