TERAMO. Due ministri del governo Meloni, alla stessa ora, in due diverse città abruzzesi. Per una singolare coincidenza – proprio mentre si va intensificando la presenza di big nazionali della politica in vista delle Regionali del 10 marzo – il ministro dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara e la collega dell’Università e della ricerca Anna Maria Bernini saranno, rispettivamente, a Teramo e Chieti.
Il ministro Valditara sarà alle 10,30 nel Convitto nazionale “Melchiorre Delfico” in piazza Dante Alighieri a Teramo, per l’incontro con i rappresentanti dell’Ufficio scolastico regionale e provinciale, i dirigenti scolastici della provincia e un breve “punto stampa” con l’assessore regionale Pietro Quaresimale. L’Abruzzo ha approvato il suo piano di dimensionamento scolastico che attende, ora, il placet del ministero. Alle 12 Valditara sarà a Civitella del Tronto, nell’istituto comprensivo “Rita Levi Montalcini”. Alle 12,45, accompagnato dall’assessore Quaresimale, sarà in visita all’istituto comprensivo di Campli dove pranzerà nella mensa scolastica. Il ministro lascerà l’Abruzzo alle 14,30.
bernini a chieti
Il ministro Anna Maria Bernini chiuderà la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico 2023-2024 dell’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, in programma oggi, alle 11.30, nell’Auditorium del Rettorato a Chieti. Per la prima volta la cerimonia sarà presieduta dal rettore Liborio Stuppia, eletto il 24 febbraio 2023 e insediatosi ufficialmente il 7 giugno. La solenne cerimonia prenderà il via alle 11,20 con l’ingresso del corteo in Auditorium e l’intervento del Coro “Ud’A Incanto” che eseguirà gli inni. Dopo il discorso del rettore sul tema “L’Università aperta e i suoi orizzonti”, lo stesso proclamerà ufficialmente aperto il nuovo anno accademico. Seguirà la prolusione ufficiale “Cultura e Salute: verso un modello di welfare culturale” del professor Pierluigi Sacco, ordinario di Politica economica nel dipartimento di Scienze filosofiche, pedagogiche ed economico-quantitative. Sarà poi la volta dei saluti di Annarita Tomei, in rappresentanza del Personale T/A dell’Ateneo, e di Francesco Colangelo, rappresentante degli Studenti. Prima dell’esecuzione del “Gaudeamus” da parte del coro, la cerimonia si chiuderà con l’intervento del ministro, previsto per le 12,15.