MONTESILVANO. Addio alla professoressa Annamaria Fattore, pescarese, 78 anni, docente di religione all’istituto Alessandrini di Montesilvano.
L’insegnante, in pensione da 18 anni, è morta ieri mattina alle 10 in ospedale dove era ricoverata dai primi di maggio. Lascia i figli Antonio, geometra e Amedeo, informatico e la cugina Miriam. Il marito ingegnere, Ignazio Mantica, è scomparso anni fa.
I funerali si terranno domani alle 16 nella chiesetta di Gesù Buon Pastore del Ravasco, di viale Bovio, a Pescara.
«Era una grande mamma, affettuosa e generosa, molto amata dai suoi studenti», dice in lacrime il figlio Antonio. Il professor Giuseppe Troiano, ex docente di geografia, l’ha conosciuta tra il 1992 e il 1993. «Era una persona umile, generosa, socievole e con un carattere giocoso, aveva la grande dote di coinvolgere nelle sue iniziative anche i genitori, oltre agli studenti e ai colleghi». Tutti insieme «andavamo alle messe di padre Guglielmo all’alba, alla Madonna dei Sette Dolori. Lui ci raccontava di San Pio, ci benediva e poi si andava a fare colazione. Ma abbiamo fatto anche tanti viaggi d’ istruzione a San Giovanni Rotondo, nella terra del santo di cui la professoressa Fattore era devota». I ricordi sono tanti: «Nel 2003 organizzò 12 pullman per il Vaticano con il preside Gianni Pagannone. Al quale, dopo essere stato ricevuto da papa Giovanni Paolo II, la professoressa Fattore disse: oggi hai incontrato un santo». La salma riposerà al cimitero dei Colli, a Pescara. (c.co.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.