AVEZZANO. Un centro estivo anche per bambini affetti da autismo grazie a un contributo della società LFoundry che ha permesso di alleggerire la quota a carico delle famiglie. L’iniziativa è stata curata dall’associazione “Potenziamo” di Avezzano. «Tra i bimbi ci sono piccoli con bisogni speciali e neurodiversità che hanno potuto trascorrere la mattina con gli educatori e i terapeuti, ma anche a stretto contatto con gli altri coetanei perché», spiegano i responsabili dell’associazione, «l’integrazione passa per il confronto, il gioco, lo stare insieme tramite la mediazione competente e attenta di figure esperte, necessarie quando si tratta di bimbi che hanno più difficoltà a costruire rapporti spontaneamente come quelli con autismo. E poi l’abilità a socializzare, soprattutto in questa circostanza, si costruisce un passo alla volta, parallelamente con quella a confrontarsi con diversi contesti». Tra divertimento e apprendimento i piccoli hanno potuto trascorrere quattro settimane tra piscine, centri polisportivi e asili con lo scopo di vivere esperienze diverse in un approccio itinerante che facilita la varietà, ma lascia tranquilli i genitori. «Un’esperienza significativa anche per noi», dice la presidente dell’associazione Anna Maria Anselmi, «rispetto alla quale sento il dovere di ringraziare LFoundry per la disponibilità a supportare il progetto. Azienda e team hanno preso a cuore l’iniziativa, con un contributo che ha alleviato in modo significativo le spese di partecipazione per le famiglie». (f.d.m.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .