CHIETI. I residenti di strada Peschiera protestano per l’assenza di illuminazione pubblica, la pericolosità del burrone presente sulla strada, non segnalato né messo in sicurezza con un guard-rail, l’asfalto a pezzi, le grosse buche e l’acqua piovana proveniente dal colle – non convogliata nel giusto modo – che contribuisce ad aumentare i dissesti della zona.
Strada Peschiera è una strada periferica, dalla zona di Santa Barbara si snoda tra i campi verso il fondovalle Alento. E da anni ci sono famiglie che, fino a questo momento invano, chiedono più attenzione per la zona.
Diverse le lettere inviate al Comune. La prima è del marzo 2015, la seconda di dicembre 2017, la terza del giugno 2020, la quarta del luglio 2020 e l’ultima è arrivata da poco al Comune. La precedente amministrazione comunale non è riuscita a risolvere i problemi della zona, adesso ci riprovano con la nuova, sperando in un esito diverso.
Due anni fa, proprio a causa dei dissesti sulla carreggiata, ci fu un incidente con un mezzo agricolo che finì in una grossa buca.
Il guidatore si ruppe una costola e segnalò l’accaduto agli organi competenti. Ma nessun provvedimento venne preso. Per attenuare il problema dell’acqua piovana che scorre dal colle verso le abitazioni della zona, i residenti si dicono anche disposti a mettere loro, in prima persona, una serie di cordoli di protezione. E chiedono a riguardo una regolare autorizzazione da parte dell’amministrazione.(a.i.)