CHIETI. «Stiamo lavorando sull’apertura serale», annuncia il direttore del museo archeologico La Civitella, Marcello Iannicca, che si mostra disponibile a incentivare delle aperture straordinarie del museo durante gli eventi del cartellone natalizio. Il museo archeologico ospiterà il grande e atteso ritorno dello storico Presepe vivente che, giunta alla sua 28ª edizione, ha scelto la cornice dell’anfiteatro e gli spazi esterni del museo per riprendere vita dopo ben quattro anni di assenza. Per l’occasione, il museo archeologico vorrebbe lanciare un’apertura straordinaria al pubblico.
«Le aperture straordinarie richiedono una particolare organizzazione», precisa Iannicca, «ma cercheremo di lavorarci al meglio e garantire le visite del museo». Gli orari serali e nei giorni festivi sono quindi non facili da organizzare, ma Iannicca annuncia la piena disponibilità a offrire ai visitatori del Presepe, il 6 gennaio, una speciale visita tra la storia e i tesori del museo archeologico. Come gli altri musei della città, anche il museo La Civitella, ha da alcuni mesi potenziato gli orari di apertura al pubblico, dopo aver avuto alcuni problemi legati alla pandemia e alla mancanza di personale organico. Grazie ad una sinergia tra Comune e Direzione regionale dei musei, attualmente sia La Civitella che Villa Frigery sono aperti al pubblico dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 19.30, tranne il lunedì, giorno di chiusura settimanale. (e.g.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.