PESCARA. Realizzazione della sede unica della Regione sulle aree di risulta con la bonifica dei 13 ettari. La progettazione e realizzazione del parco centrale e del parcheggio lato sud, oltre che del nuovo terminal bus. Revisione della viabilità cittadina in funzione delle nuove arterie stradali in corso di apertura. Riflessione sul piano di accorpamento delle scuole. E, infine, riapertura immediata delle piscine Le Naiadi. Sono le priorità che Forza Italia intende portare avanti negli ultimi scorci della legislatura regionale, prima e della consiliatura comunale, subito dopo.
La decisione è stata presa durante una riunione del gruppo consiliare che si è tenuta in piazza Unione nei giorni scorsi, in cui erano presenti, oltre al sindaco Carlo Masci, assessori e consiglieri di Forza Italia. «In primo luogo, la viabilità», hanno spiegato il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri e il capogruppo in Comune Roberto Renzetti, «ci apprestiamo entro pochi giorni o al massimo settimane a consegnare a Pescara una nuova arteria che avrà una funzione straordinaria di collegamento tra la parte nord e quella sud di Pescara, ovvero la nuova via Croce, che rappresenterà una valida alternativa rispetto a viale Marconi, un po’ come accaduto con la strada Pendolo. La disponibilità di via Croce ci permetterà di procedere a una revisione generale della mobilità nella zona, compreso viale Marconi, dove c’è un obiettivo prioritario da centrare: dare più parcheggi che sono fondamentali per la sosta lunga e la sosta breve, a supporto dei commercianti, ma anche dei residenti e dei professionisti, il tutto senza penalizzare autobus e biciclette».