CHIETI . Consiglieri comunali d’opposizione in rivolta per la convocazione al prossimo consiglio comunale arrivata in assenza dei documenti da trattare negli ordini del giorno. La prossima seduta è stata convocata in grande fretta per oggi (ore 17,30). All’ordine del giorno ci sono le tasse comunali: dalla tassa sui rifiuti (Tari), all’Imposta unica comunale (Iuc), all’Imposta municipale propria (Imu) ai canoni patrimoniali di concessione pubblicitaria, a quelli sulle affissioni comunali e per l’occupazione delle aree e degli spazi pubblici destinati a mercati. Insomma, tutta una serie di tariffe che, se non vengono presentate e approvate entro fine maggio, verranno riproposte come nello scorso anno. È per questo che l’amministrazione si sta affrettando a fare il Consiglio nell’ultimo giorno utile, ma la fretta ha fatto sì che gli uffici non siano riusciti a mettere a disposizione dei consiglieri i documenti per approfondire la materia e poi votare. E in termini di scadenze, ce n’è una che sicuramente non sarà rispettata: quella della presentazione del bilancio che sarebbe dovuto arrivare in Consiglio ugualmente entro fine mese. (a.i.)