GIULIANOVA. Nella nottata i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Giulianova hanno arrestato F.D.R., giuliese di 66 anni, per evasione e per tentato furto aggravato. L’uomo, infatti, già agli arresti domiciliari per altri reati, verso le due di questa notte ha deciso di svaligiare un noto negozio di scarpe del lido. Così è uscito di casa e ha raggiunto il negozio, dove ha tentato di forzare la porta d’ingresso utilizzando una cesoia da potatura e una grande forbice. I movimenti sospetti dell’uomo non sono però sfuggiti ad alcuni residenti della zona, che hanno allertato i carabinieri, i quali in pochi minuti sono giunti sul posto e hanno arrestato l’uomo. In mattinata si è svolta presso il tribunale di Teramo l’udienza di convalida dell’arresto, con conseguente revoca della più lieve misura degli arresti domiciliari.

I carabinieri di Roseto, invece, questa mattina hanno arrestato un trentenne del posto per atti persecutori nei confronti di sua madre. Le indagini dell’Arma hanno dimostrato come l’uomo, nei giorni scorsi, si fosse reso protagonista di una condotta violenta e aggressiva nei confronti della propria madre, provocandole lesioni e arrivando a minacciarla di morte. Il provvedimento di arresto è stato richiesto al gip dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Teramo, che ha coordinato le indagini dei carabinieri. L’uomo, dopo le formalità di rito in caserma, è stato condotto in carcere.