L’AQUILA. Due giorni di omaggio alle attività agricole della zona e della trebbiatura, nella frazione di Collebrincioni. Questa è la proposta in programma per domani e domenica nella frazione per iniziativa dell’associazione “Come una volta, Grano Antico”, l’intento di rievocare, promuovere e tramandare i valori, le usanze, i costumi ed i prodotti locali alle future generazioni.
Domani ci sarà il posizionamento della trebbia. A seguire stand, street food con arrosticini e birra e dj set con “Bassino E. & Filippo C.” che si ripeterà anche nella sera successiva. Domenica la festa entra nel vivo e alle 10.30 inizierà la trebbiatura. Nel pomeriggio si esibiranno anche i Folkavacca.
La trebbiatura era un vero e proprio rito che da sempre coinvolgeva gran numero di persone nello svolgere mansioni differenti. I giorni della trebbiatura sono caratterizzati dal lavoro intenso che si svolge dal mattino fino alla sera. Era un momento molto importante nella vita contadina. Dato che il grano era e rimane uno dei beni più importanti, c’era molta allegria: durante il lavoro veniva consumato tanto vino, sia per alleviare il fastidio della polvere, sia per vincere il caldo.
Fanno parte del consiglio direttivo dell’associazione organizzatrice Ivo D’Angelo (presidente), Fabio Gregori (vice), Roberto Pace (tesoriere), Luca D’Angelo (segretario). Insieme ai consiglieri Fabio Cianfrini, Massimo Barone, Claudio Travaglia, Alessandro Ciuffetelli, Leonardo Massimi, Nunzio D’Angelo, Tommaso Barone e Antonio Gregori. (fab.i.)