CHIETI. La pavimentazione sconnessa della centralissima piazza Malta costa al Comune quasi 8mila euro di risarcimento danni per una caduta avvenuta nel mese di giugno del 2019. L’incidente c’è stato il 25 giugno di quell’anno: una signora di 82 anni, che abita nella vicina via Silvino Olivieri, è rimasta vittima di una caduta a causa della rottura del cordolo al bordo della piazza. L’incidente ha comportato notevoli danni fisici all’anziana, che ha chiesto un risarcimento all’amministrazione comunale tramite il suo avvocato Francesco Fiordelli.
Il legale è riuscito a dimostrare che la signora è caduta a causa della pavimentazione sconnessa e il Comune e le parti hanno cercato un accordo per risarcire la vittima ed evitare ulteriori richieste ed esborsi per l’ente. L’accordo, siglato nello scorso mese di gennaio, consiste appunto in un risarcimento danni quantificato in 7.804 euro. Nello scorso mese di marzo, invece, è stata firmata la determina che liquida i soldi dovuti alla signora.
Non è la prima volta che l’amministrazione comunale si trova a dover risarcire danni di questo genere e di questa portata, non solo nelle zone più periferiche e abbandonate ma anche in pieno centro storico e in luoghi molto frequentati come appunto piazza Malta.
La piazza, che ospita il mercato della verdura, è sempre molto trafficata e frequentata anche dall’utenza più anziana. (a.i.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.