LANCIANO. Giornata campale oggi per la città che tra la Fiera dell’Agricoltura, la tappa del Campionato italiano Enduro d’epoca e la festa con processione a Santa Rita, riparte sotto il profilo turistico e commerciale ma avrà qualche problema dal punto di vista della viabilità. Divieti di sosta e transito campeggiano in piazza Plebiscito, piazza Garibaldi e il parcheggio di via Frisa per il Campionato Enduro d’epoca tra l’esposizione delle moto, camper, paddock e qualche protesta di alcuni residenti del centro storico rimasti senza parcheggio. Divieti nel pomeriggio in via Spataro e alcune strade del rione Santa Rita per la processione. Ma oltre ai divieti sono giorni che si vedono gruppi di turisti, tra cui motociclisti e famiglie, che creano quel movimento che si aspettava da tempo. «Chiedo ai cittadini di avere pazienza se ci sarà un po’ di traffico in più», dice il sindaco Filippo Paolini, «ma ci sono appuntamenti importanti, eventi che creano un movimento “sano” per la città».
ENDURO E PROCESSIONEUn tappeto di Enduro d’epoca riempie piazza Plebiscito e attira gli sguardi dei curiosi. Piloti che girano tra le piazze e parlano con accento del Nord fanno sorridere perché vuol dire che la 4ª tappa del Campionato regolarità di Lanciano ha ottenuto la risposta sperata dagli organizzatori. «Siamo arrivati a 210 iscritti», spiega Amedeo Di Campli, presidente del Moto club Lanciano, tra gli organizzatori dell’evento, «la maggior parte dei piloti arriva dal Nord: Veneto, Lombardia con Bergamo e Milano, qualcuno da Sicilia e Sardegna. Ci sono campioni come Fausto Scovolo e Alessandro Gritti. Sono tanti partecipanti e si vede dai camper in via per Frisa e dai B&b pieni». «Per noi è un momento importante», sottolinea l’assessore allo sport Danilo Ranieri, «è il primo di quei grandi eventi sportivi e culturali che vorremo creare in questi anni per implementare il turismo in città che non deve essere solo religioso. Vorremo aprire altri canali e la gara è l’occasione anche per sperimentare questa strada che mostra ricadute positive sul turismo e il commercio, anche se la risposta dei commercianti ad aprire le attività anche oggi, domenica, è stata piuttosto tiepida. Capiamo le necessità e che c’è bisogno di tempo per abituarsi anche a questi eventi». Piloti- turisti che hanno approfittato anche per visitare la città. «Grazie all’aiuto del consigliere Gianluca D’Intino e ai volontari Angelo Rullo e Mimmo Del Bello abbiamo organizzato dei percorsi turistici», precisa Ranieri, «ad esempio la città sotterranea, col percorso aperto fino alle 19.30, l’apertura della chiesa di Santa Chiara. E poi ci sono mostre e spettacoli. Oggi poi importante è la processione di Santa Rita che è nel quartiere più popoloso della città e vicino all’area Fiera. Ci sarà da “stringere i denti”, per qualche divieto di sosta in più, ma sono eventi importanti per ripartire».
VIABILITÁLa 4ª tappa del Campionato regolarità Enduro parte oggi alle 9 da piazza Plebiscito che è chiusa al transito e ha divieti di sosta fino alle 24. Stessi divieti anche al parcheggio di via per Frisa e in piazza Garibaldi. Per il passaggio delle moto c’è il divieto di transito dalle 8 alle 18 di oggi in via Bergamo, tra la rotonda della nuova stazione e quella posta vicino “Giuliano Petroli”. Per la processione a Santa Rita, prevista alle 17.30, ci sarà il divieto di circolazione dalle 17 alle 19 nelle vie: Marfisi, Polzinetti, Cipollone, Marciani e Papa Giovanni Paolo II. Divieto di transito in via Spataro dalle 18.30 alle 20.15 per lo spettacolo pirotecnico.
©RIPRODUZIONE RISERVATA