FRANCAVILLA. Tra sport, fiere ed eventi religiosi, Francavilla si prepara a vivere un mese e mezzo pieno di appuntamenti e per questo è pronta a rifarsi il look. L’allentamento delle restrizioni anti Covid, infatti, consente di riproporre buona parte di quegli appuntamenti saltati negli ultimi due anni e la città ha iniziato a prepararsi per accoglierli al meglio. Primo tra tutti è la tradizionale processione del venerdì santo, attesa per il 15 aprile intorno alle 19, con l’uscita dalla chiesa di Santa Maria Maggiore per arrivare alla Sirena e poi risalire passando da Santa Liberata.
Tre giorni dopo, nella piazza del convento Michetti, ritorna la Pasquetta francavillese, altra tradizione tipica della città, finita ai box sia nel 2020 che nel 2021. Per l’occasione sono previste tre messe nella chiesa di Sant’Antonio e soprattutto il rito della benedizione dei cavalli, in programma il lunedì di Pasqua alle 11 del mattino. A spezzare il monologo religioso ci penserà poi il Festival del mare organizzato a partire dal 24 aprile all’interno del porto turistico, con dieci giorni all’insegna di feste, esposizioni, esibizioni e prove tecniche delle varie discipline sportive e delle attrezzature. Il 30 aprile poi si festeggia Santa Liberata, che il giorno successivo vede il rito della santa portata in braccio fino al pontile della Sirena per poi essere caricata in barca e condotta in mare fino al porto, prima di fare rientro. Il 7 maggio si festeggia San Franco, in una delle tante feste dedicate al patrono, mentre nel fine settimana del 14 e del 15 maggio torna l’appuntamento con “Francavilla fiori e fragole”, la fiera con alcuni dei prodotti tipici del territorio, anche questa stoppata per due anni dall’arrivo dalla pandemia. La manifestazione si svolge sul lungomare Francesco Paolo Tosti e prevede, oltre ai vari stand espositivi, anche lo street food, animazioni per i più piccoli e il pic-nic sulla spiaggia. Sia nella giornata di sabato che in quella di domenica si andrà avanti dalle 10 del mattino fino alle 21.
A chiudere la lunga lista di eventi ci pensa poi il ritorno del torneo di tennis, con il Challenger che viene riproposto in questo caso a distanza di tre anni dall’ultima edizione del 2019. La manifestazione sportiva andrà avanti dal 16 al 22 maggio all’interno del circolo tennis di Valle Anzuca, con ingresso libero, almeno nelle prime giornate della competizione. In questo modo Francavilla rimette in moto in motori nel corso di una primavera che vuole fungere da prologo in vista dell’estate: un’estate che tutti si augurano possa caratterizzata da meno restrizioni rispetto alle ultime due, in modo da riconciliare cittadini e turisti con gli eventi abituali previsti sull’intero territorio.
©RIPRODUZIONE RISERVATA