AVEZZANO. Un sacco a pelo, indumenti intimi termici, sciarpa, cappello e guanti. È il corredo “scalda cuore” consegnato ai senzatetto della città su iniziativa del Rotary club di Avezzano e del Rotary club di Andria Castelli Svevi (Puglia) per riscaldare le fredde notti invernali dei meno fortunati. L’iniziativa di solidarietà si è svolta sotto l’egida del vescovo Giovanni Massaro.
La consegna dei corredi scalda cuore è avvenuta sabato pomeriggio alla Casa fratelli tutti, la struttura polifunzionale di via Genova sostenuta dalla diocesi per l’inclusione e il reinserimento sociale, alla presenza dei soci dei due club e di alcuni volontari della Caritas diocesana. I corredi sono stati pensati per coloro che non possono o non vogliono trovare ospitalità nella struttura messa a disposizione dalla diocesi. Saranno i volontari della Caritas a raggiungere tutti i senzatetto per consegnare loro i corredi scalda cuore.
L’iniziativa di solidarietà ha suggellato anche il gemellaggio tra i due club: quello di Avezzano, città di adozione del vescovo, e quello di Andria, città che ha dato i natali al vescovo ora alla guida della chiesa marsicana. Sono state proprio le parole di monsignor Massaro ad aprire la cerimonia di consegna dei corredi scalda cuore. Il vescovo ha posto l’accento sul valore dell’iniziativa a sostegno dei meno fortunati. Poi la parola è passata prima alla presidente del club di Avezzano, Alessandra Tarquini, poi al collega del club di Andria Castelli Svevi Vittorio Massaro, i quali si sono soffermati sulla genesi dell’idea. A seguire i soci hanno condiviso un momento di convivialità nel segno del legame tra le due realtà unite proprio nel nome del vescovo Massaro. (f.d.m.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .