PESCINA. Formabruzzo lancia “CyberSilone” un progetto pilota dove la scrittura sposa il digitale e l’immagine. La società di formazione, presieduta da Angelo Pierleoni, è capofila dell’iniziativa che vede il coinvolgimento di 5 giovani borsisti impegnati nello studio del pensiero di Ignazio Silone e nella sua rappresentazione attraverso la tecnologia nell’arte e nei musei. Un progetto che ha trovato subito il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. L’iniziativa si sviluppa tra Avezzano e Pescina ed è frutto di un lavoro integrato, che vede coinvolti cinque giovani specializzati nel campo della Filosofia, delle Lettere, della Psicologia, del Web Design e dell’Economia che lavoreranno insieme fino a settembre, mese in cui sarà presentato il prodotto filmico e digitale. Partner dell’iniziativa è il Comune di Pescina, con il sindaco Mirko Zauri, che supporta l’iniziativa e che ha accolto a braccia aperte il progetto CyberSilone. «Interagire con un progetto in sinergia con Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale e Formabruzzo dà dimostrazione di continuità e qualità progettuale», ha affermato Zauri, «e ciò favorirà una maggiore conoscenza di Silone ». (e.b.)