ALBA ADRIATICA. Il Comune di Alba Adriatica ha affidato il maxi appalto da 262mila euro per la cura del verde cittadino per due anni. Offrendo un ribasso d’asta del 61,25%, se lo è accaparrato la ditta albense Tecno Service, più volte aggiudicataria di appalti sulla manutenzione in città finendo talvolta anche al centro di polemiche politiche, che ha battuto le altre 4 ditte concorrenti in gara.
L’appalto prevede la cura di 26 tra giardini e punti di verde pubblico della città: Bambinopoli con Rotonda Nilo, Villa Flajani, parco via Duca D’Aosta, parco via Ascolana, lottizzazione via Isonzo, lottizzazione zona Peep, lungofiume, parcheggio via Olimpica, scuola materna, bocciodromo, lottizzazioni via Duca D’Aosta e via Toscana, giardino chiesa di Villa Fiore, aiuola tra via Mazzini e via Roma, verde di via Duca d’Aosta, parcheggio di via Roma, spartitraffico di via Trieste, di via Rodi e di via Bafile, verde di via dei Salici, piazzette tra le pinete di Villa Fiore, parcheggio di via Risorgimento, scuole di via Duca d’Aosta, Lottizzazione via Gorizia/via Merano, Arena Fabio Filzi e lottizzazione d’Ecclesia.(l.t.)