ALTINO. La richiesta di un incontro urgente sull’emergenza acqua, dalma la Regione nessuna risposta. Il sindaco di Altino, Vincenzo Muratelli è sfiduciato: «Probabilmente è un tema che non merita di essere affrontato, così come non hanno meritato risposta i sindaci dei comuni che avevano chiesto l’incontro». Nei giorni scorsi i sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, Altino, Vincenzo Muratelli, Atessa, Giulio Borrelli, Casoli, Massimo Tiberini, Perano, Gianni Bellisario, e Paglieta, Ernesto Graziani, in rappresentanza anche di altri Comuni del Sangro-Aventino, hanno avuto un confronto con il commissario Michele Modesti, e il direttore del Consorzio di bonifica sud, Tommaso Valerio, sulle problematiche del sistema di distribuzione idrica per scopi agricoli dell’intero territorio. La riunione, richiesta dai sindaci, ha portato all’attenzione del commissario le tante difficoltà evidenziate e portate quotidianamente all’attenzione dei primi cittadini da comitati, associazioni e tanti cittadini fruitori del servizio idrico. Le questioni evidenziate hanno posto un interesse principale sul sistema di distribuzione idrico, ormai fortemente carente in molte zone, compromesso strutturalmente e obsoleto rispetto anche alle rinnovate esigenze degli agricoltori. Inoltre ci sono i canoni pagati dai cittadini e anche dai comuni che a favore del Consorzio di bonifica sono diventati insostenibili. «Prendo atto con dispiacere di questo silenzio da parte della Regione e credo sia doveroso comunicarlo ai miei cittadini e alle associazioni a cui avevo e avevamo dato disponibilità di impegno per rappresentare queste istanze sui tavoli istituzionali, e anche alle autorità politiche titolate ad attività possibili di intervento politico-finanziarie per una loro soluzione». (m.d.n.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .