PESCARA. È stato necessario far intervenire la polizia, due sere fa, nell’atrio della stazione ferroviaria di Pescara centrale, per calmare un uomo che si aggirava negli ampi spazi a piano terra urlando a squarciagola. Girava nell’atrio della struttura con un carrello della spesa pieno di cianfrusaglie. La sua presenza ha creato il panico tra i presenti, non essendo chiaro quale problema avesse, per cui è stata allertata la polizia e sono intervenuti gli agenti della Polfer che hanno cercato di placare l’uomo, palesemente agitato. Ci sono riusciti con fatica, mentre lui continuava a fare resistenza, ad opporsi al controllo.
È stato sollecitato anche l’intervento del 118, per soccorrerlo e portarlo in ospedale mentre continuava ad agitarsi, prima sull’ambulanza e poi in ospedale. Una volta al pronto soccorso per lui è stato disposto il ricovero nel reparto di Psichiatria, dove ha trascorso la notte.
Non ha creato, comunque, problemi alla circolazione dei treni, essendosi fermato negli spazi a piano terra.
©RIPRODUZIONE RISERVATA.