AVEZZANO. Numero chiuso per 40 studenti, ma senza il test d’ingresso e opportunità immediate nel mondo del lavoro grazie alla possibilità di svolgere tirocini direttamente nelle aziende agricole del territorio. È stato presentato ieri nell’aula magna dell’istituto superiore Serpieri di Avezzano il nuovo corso di laurea professionalizzante in “Intensificazione sostenibile delle produzioni ortofrutticole”, pensato dall’Università di Teramo per la sede distaccata di via Pertini ad Avezzano. Già dal secondo anno gli studenti potranno partecipare a laboratori tecnici, mentre il terzo sarà interamente dedicato a tirocini professionalizzanti all’interno di strutture convenzionate e aziende.
Il coordinamento del nuovo corso di laurea è affidato al professor Fabio Stagnari, docente universitario e agronomo che ha posto l’accento sull’enorme richiesta di figure specializzate in agricoltura sostenibile che ha un impatto anche sul tema del risparmio energetico. All’incontro hanno partecipato anche i referenti e soci delle principali associazioni di categoria del primo settore della provincia dell’Aquila.
È la figura aggiornata dell’imprenditore agricolo moderno che si sta costruendo: un nuovo professionista per la progettazione, lo sviluppo e la gestione delle risorse agrarie in un contesto sempre più incline alla sostenibilità ecologica in grado di gestire i fenomeni di intensificazione delle produzioni agricole e i processi di digitalizzazione dei sistemi agroindustriali.
«Le imprese che praticano l’orticoltura intensiva di pieno campo hanno bisogno di specialisti, di ricerca avanza e di sperimentazione», afferma soddisfatto per l’iniziativa il presidente Fabrizio Lobene, «questo corso ha il merito di coniugare produttività e sostenibilità e riconosce che anche in un comprensorio ad agricoltura altamente intensiva si può produrre un cibo di qualità e sostenibile».
Alla presentazione hanno partecipato anche il vicesindaco facente funzioni di sindaco del Comune di Avezzano Domenico Di Berardino, l’assessore alle Politiche agricole e all’Istruzione Patrizia Gallese, il presidente del consiglio comunale Fabrizio Ridofi e il dirigente scolastico Francesco Di Girolamo. (f.d.m.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.