PESCARA. Anche ieri giornata di servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal questore Luigi Liguori: controllate 350 persone e 180 veicoli; un 23enne originario del Mali è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Intorno alle 18, sul lungomare, gli agenti hanno proceduto al controllo di due giovani stranieri, uno di essi è stato trovato in possesso di varie dosi di hashish. I poliziotti della questura, notando l’atteggiamento nervoso del giovane, hanno approfondito il controllo, anche avvalendosi dell’unità cinofila antidroga della Polizia di Stato, rinvenendo altra sostanza stupefacente che lo straniero aveva tentato di occultare nella sabbia.Il maliano, con precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato arrestato ed è in attesa dell’udienza di convalida.

Durante lo stesso controllo due persone sono state denunciate per resistenza a pubblico ufficiale ed oltraggio.

Nello medesima giornata, un giovane nordafricano è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio, poiché sorpreso con alcune dosi di hashish in un parco cittadino. L’uomo, all’interno dell’area verde, è stato notato dagli agenti in compagnia di altre persone, il successivo controllo, condotto anche con l’ausilio dell’unita cinofila, permetteva di rinvenire alcuni grammi di hashish pronti per lo spaccio. Dopo gli accertamenti, l’uomo è stato deferito alla procura della Repubblica di Pescara.