PESCARA. Nel giorno del Black friday, le fiamme gialle pescaresi scendono in campo a tutela del consumatore contro la filiera del falso. A finire nei guai stavolta un rivenditore di etnia cinese a cui sono stati sequestrati prodotti targati Disney, presumibilmente contraffatti e non sicuri.

L’indagine, effettuata nell’ambito dell’operazione Stop Fake, ha preso spunto dai controlli economici del territorio, condotti dalle pattuglie del Nucleo di polizia – economico finanziaria e dai baschi verdi del Gruppo di Pescara. E il monito per i cittadini, nel venerdì nero, é chiaro: attenzione agli acquisti incauti, alla scontistica mirabolante e le promozioni farlocche, sia in negozio che online.

“Prezzi troppo bassi”, dicono i finanzieri, “siti di cartone, tradotti male in italiano, sedi dell’azienda non identificabili, numeri di telefono inesistenti, richieste di pagamento in bonifici. Sono tutti campanelli d’allarme di possibili truffe. In ogni caso, per fugare qualsiasi dubbio, contattare il 117, il numero di pubblica utilità della Guardia di finanza sempre a disposizione dei cittadini”.