GIULIANOVA . È stato individuato, grazie alla targa della sua Fiat Punto, l’automobilista che alcuni giorni fa ha percorso al volante dell’auto l’intera pista ciclabile appena aperta sul lungomare monumentale. L’uomo, un ultraottantenne di Teramo, è stato raggiunto telefonicamente e invitato a presentarsi al comando di polizia municipale. Qui l’anziano ha ammesso immediatamente di essere il responsabile dell’infrazione al codice della strada e, apparso rammaricato, si è detto mortificato per l’episodio, scusandosi per la grave violazione. Ha sottolineato, però, di essersi accorto solo a metà del percorso ciclabile di aver sbagliato strada e di non essere stato in grado di tornare indietro e uscire dal tracciato. Per questo ha preferito proseguire per immettersi poi sulla strada. Il pensionato ha detto anche di essere entrato da sempre sul lungomare da quella parte e non si è accorto del cambiamento. I vigili hanno apprezzato l’atteggiamento collaborativo dell’automobilista che però è stato comunque sanzionato con una multa come previsto dal codice. (al. al.)