ATRI . Era il 29 giugno dell’anno scorso quando ad Atri ci fu la cerimonia della posa della prima pietra per la costruzione del nuovo commissariato di polizia e del centro di emergenza misto e comunale. Erano presenti il primo cittadino Piergiorgio Ferretti, l’allora questore Enrico De Simone e le autorità religiose. A distanza di quasi un anno le strutture sono state erette e i lavori proseguono a ritmo sostenuto e dovrebbero terminare a fine anno.
Ieri mattina la dirigente dell’ufficio tecnico del Comune Luciana Cerè con i responsabili della ditta appaltatrice – l’impresa aquilana Todima srl – si sono recati sul posto per verificare lo stato di avanzamento dell’opera. La prossima settimana verranno effettuate le tamponature interne e esterne dell’edificio del Commissariato e posa del relativo solaio, mentre la struttura portante del centro di emergenze è già completata e si inizierà la tamponatura interna delle mura. «I lavori sono iniziati nei primi giorni del luglio 2021 e da cronoprogramma si conta di concluderli entro il 31 dicembre prossimo», conferma l’assessore ai lavori pubblici Domenico Felicione, «salvo imprevisti legati alla reperibilità dei materiali che stanno mettendo in difficoltà diverse aziende in tutt’Italia». La spesa complessiva per la costruzione di entrambe le unità di pubblico servizio è di circa quattro milioni di euro, somma reperita per una parte direttamente dall’ente comunale, tramite un mutuo contratto con la Cassa depositi e prestiti, e per la restante parte derivante da contributo di due milioni e 475mila euro erogato dalla Regione.
Sia il nuovo commissariato sia il centro operativo comunale sono edificati secondo standard antisismici. Il complesso ospiterà anche una palestra, che agevolerà le attività delle associazioni sportive comunali dopo i disagi causati dai crolli del PalaBargiglione e del PalaAlessandrini. Atri si doterà così finalmente di un’area strategica posta nelle adiacenze dell’ospedale San Liberatore e del campo sportivo dove in caso di emergenza potranno atterrare anche elicotteri.
©RIPRODUZIONE RISERVATA