ATESSA. Enzo Orfeo, nuovo assessore ai servizi, industrie, commercio, artigianato, agricoltura e turismo, ha le idee chiare. Imprenditore, Orfeo è riuscito in pochi mesi a mettere su un’agenda: adesso si aspettano i risultati. Di seguito, solo alcuni punti. «Abbiamo già mosso», afferma, «i primi passi riscuotendo dal torpore enti e servizi regionali come l’Arap, Azienda regionale attività produttive, a cui il sindaco Giulio Borrelli aveva già scritto nell’aprile scorso per risolvere problematiche importanti nella zona industriale: dalla segnaletica stradale, alla messa in sicurezza di incroci e zone che sono state purtroppo protagoniste di gravissimi incidenti». L’assessore prevede anche miglioramenti dei servizi nei parcheggi per camionisti, attraverso la dotazione di docce e bagni che ristorino i lavoratori.
Altro argomento sono le rotonde. «Stiamo dialogando con la Provincia per la loro sistemazione definitiva e speriamo possano andare presto in gestione a enti e aziende private che già si sono proposte di curarne il decoro. Il regolamento è pronto. Maggiore decoro, anche nella zona Pip, altro ritrovo fondamentale per il commercio della cittadina, dove abbiamo raccolto le segnalazioni delle attività presenti e che il Comune verificherà con gli uffici competenti».
Per quanto riguarda le attività commerciali, Orfeo afferma: «Lavoriamo sodo, inoltre, con l’ausilio dell’associazione CommerciAte, per rivalutare il centro storico proprio attraverso le piccole attività. Un progetto in cantiere per dicembre sarà quello di riabilitare i locali sfitti adibendoli a temporary shop per artigiani e commercianti che durante il sempre florido periodo natalizio potranno usufruirne, incrementando i loro guadagni e riportando vita per le vie del centro».
Con riferimento alle politiche del lavoro, si prevede di potenziare potenzieremo il già presente Centro servizi. «È stato anche avviato», sostiene l’assessore, «un dialogo con diversi esponenti importanti del panorama produttivo locale come Daniele Giangiulli, direttore generale di Confartigianato Chieri-L’Aquila, e Giuseppe Troilo, presidente provinciale di Cna, per l’apertura di uno sportello “welfare e politiche attive per il lavoro” che fornisca assistenza gratuita a cittadini e imprese. L’obiettivo è di riattivare il commercio e l’artigianato, invogliando anche l’apertura di nuove attività dando un servizio di supporto per l’accesso ai bandi».
©RIPRODUZIONE RISERVATA