ROSETO. «Il centro rifiuti in quella zona non va fatto, siamo disposti a collaborare con l’amministrazione. Se hanno bisogno di un comitato che li sostenga per spostarlo noi ci siamo. Non vogliamo che ci si scoraggi così». A dirlo è Monia Petraccia del comitato “No al centro raccolta rifiuti nel cuore della cittadella dello sport”, sfavorevole, come diversi cittadini, alla realizzazione dei centri di raccolta e riuso dei rifiuti in zona Fonte dell’Olmo. L’opera, come ha confermato il sindaco Mario Nugnes, dovrà essere realizzata. Pena la perdita del finanziamento. «Noi ci siamo, i cittadini anche, c’è ancora un ricorso al Tar in giudicato», prosegue Petraccia, «perché dobbiamo rischiare di rovinare la zona sportiva per sempre?». Secondo molti, perdere il finanziamento sarebbe un male necessario per non intaccare il decoro della Cittadella dello sport rosetana.
Sull’argomento è intervenuto con un video anche l’ex consigliere comunale Alessandro Recchiuti. «Voglio esprimere la mia delusione dopo aver letto le notizie relative al centro del riuso in questi due giorni», dice, «sono deluso perché ho votato tre volte no, due volte in consiglio comunale insieme a chi oggi ci amministra e in Provincia andando contro quella che era la mia maggioranza da vice presidente. Ho contribuito economicamente insieme agli altri consiglieri a far si che un comitato di persone, in cui c’era anche l’assessore Mastrilli, potesse proporre il ricorso. Leggere che l’amministrazione si arrende e non mantiene fede alle promesse fatte in campagna elettorale credo possa giustificare la mia profonda delusione». E conclude: «Spero che nei prossimi giorni sindaco e amministratori ci possano dire che invece realizzeranno la promessa e sposteranno quel centro del riuso».
Enrico Cipolletti