CHIETI . L’amministrazione comunale vara il piano dei rimborsi a favore delle famiglie per le attività socio-educative e ricreative svolte dai figli a carico nei centri estivi cittadini accreditati. Attività sociali, ludico-ricreative, recupero delle materie Stem e molto altro, queste sono le prestazioni che il comune di Chieti intende rimborsare alle famiglie che ne faranno esplicita richiesta. Il rimborso equivarrà a un importo di 200 euro mensili con una maggiorazione del 100 per cento in caso di minore con disabilità. «Una tipologia di interventi importanti», spiega il sindaco Diego Ferrara, «perché si tratta di azioni che servono a favorire il recupero per l’impatto dello stress pandemico sul benessere psico fisico e sulla crescita educativa dei minori».
«In tempi post-pandemici è necessario pensare e costruire una nuova inclusività che passi anche attraverso il contrasto alla povertà educativa», aggiungono l’assessore alle politiche sociali Mara Maretti e la consigliera delegata alla famiglia Valentina De Luca. «Per questo le amministrazioni si dimostrano sempre più sensibili al rafforzamento dell’educazione e la salute psico-fisica dei minori durante il periodo estivo, organizzando il sostegno alle famiglie attraverso il rimborso delle spese per i campi estivi».
Per quanto riguarda le modalità di presentazione dei rimborsi, le famiglie con minori tra i 3 e i 14 anni che intendono richiedere il riconoscimento potranno farlo esclusivamente presentando l’istanza, secondo la modulistica predisposta dall’ufficio competente, sulla App Smart.PA Comune di Chieti, entro e non oltre la mezzanotte del 10 settembre. I centri che intendono accreditarsi devono seguire le indicazioni della determinazione numero 618 del 21 luglio scorso e anch’essi presentare domanda di accreditamento attraverso l’App Smart.PA Comune di Chieti. Il Comune mette a disposizione anche i contatti a cui rivolgersi per avere maggiori informazioni o chiarimenti. Si può contattare il segretariato sociale all’indirizzo mail segretariato@comune.chieti.it, oppure chiamando al numero di telefono 0871/341566.
©RIPRODUZIONE RISERVATA.