CASTEL DI SANGRO. Prende il via la 19esima edizione del “Sim Fly Festival”, evento internazionale dedicato agli appassionati di pesca a mosca. Dopo il cooking show “La trota sul palco” di ieri sera – durante il quale gli chef Ivano Pallotta e Patrizia D’Andrea, grazie alla collaborazione con alcune aziende abruzzesi, hanno realizzato dei piatti a base di trota nel convento della Maddalena – oggi si entra nel vivo dell’evento organizzato dal “Gal Abruzzo Italico Alto Sangro” nell’ambito del programma di sviluppo rurale 2014-2020, con la collaborazione della Regione Abruzzo, dell’associazione “Il Bosso” e della Scuola italiana di pesca a mosca. Un atteso appuntamento che ha richiamato 170 partecipanti da tutto il mondo a Castel di Sangro.
«È una manifestazione apprezzata e attesa», ha commentato il presidente della Scuola italiana di pesca a mosca, Osvaldo Galizia, «le persone ormai vengono da anni, è un appuntamento fisso per gli amanti del genere. Quest’anno, tra l’altro, l’attesa è ancora maggiore, perché l’evento per due anni non si è svolto in presenza. È una grande opportunità per il territorio. Ci sono tutti i migliori costruttori e i migliori artisti della pesca a mosca. Da 19 anni ci sono presenze da Giappone, Australia, Nuova Zelanda, da tutto il nord Europa e anche dal nord America. Abbiamo 105 camere d’albergo occupate e 170 presenze già confermate».
Oggi sarà inaugurata la 21ª mostra internazionale di arte contemporanea “L’arte della pesca… la pesca nell’arte” e poi partiranno i laboratori di costruzione delle esche artificiali. Dalle 10 alle 19, sempre nel convento, ci saranno mini corsi di apprendimento alla costruzione di mosche artificiali a cura dei migliori fly tiers italiani e stranieri, un laboratorio di costruzione delle mitiche canne in bambù, con corsi di apprendimento alla costruzione di canne a cura di Ibra e della tecnica di lancio e costruzione artificiali. Ci saranno poi dimostrazioni di pesca a mosca con la tecnica giapponese “Tenkara” a cura di Alberto Salvini e Davide Zarlenga e di tecnica anglosassone “long-distance” e canna a due mani a cura di Tracy Thomas & James Evans nell’area fiume Sangro dalle 10 alle 17. Sempre questa sera, poi, alle 21, verrà assegnato il premio internazionale “Claudio D’Angelo Award 2022” per i migliori fly tier italiano e straniero con una scultura del maestro Alberto Coppini. L’evento proseguirà domani con un momento di confronto fissato alle 10.30 al convento della Maddalena. La tavola rotonda sarà incentrata sul tema “Reintroduzione della trota del ceppo mediterraneo-tra problematiche normative e applicative”. Ultima tappa dell’appuntamento sarà alle 13 con l’estrazione per la raccolta fondi per il museo della pesca a mosca.
©RIPRODUZIONE RISERVATA