ROMA – Agrigento, Aosta, Assisi, Asti, Bagnoregio, Monte Sant’Angelo, Orvieto, Pescina, Roccasecca e Spoleto: la Giuria per la selezione della “Capitale italiana della cultura” 2025 ha individuato i 10 progetti finalisti, presentati da queste città. E’ quanto annuncia il ministero della Cultura sul suo sito in cui precisa che le singole proposte saranno illustrate alla Giuria nel corso di audizioni pubbliche, così come previsto dal bando, che si svolgeranno in presenza nei giorni 20 e 21 marzo 2023, a Roma, nella sede centrale del ministero.

Il progetto di Pescina ha il titolo “La cultura non spopola”. Escluse le altre due candidature abruzzesi: a Lanciano, che si era ritirata già a settembre, si è aggiunta Sulmona, che aveva presentato il progetto “Cultura è metamorfosi”.