CAPISTRELLO. Il consiglio comunale di Capistrello approva l’assestamento di bilancio dell’esercizio 2022, L’assise civica ha riconosciuto, tra le altre cose, alcuni debiti fuori bilancio e definito i rapporti economico-finanziari con Segen. Per il sindaco, Francesco Ciciotti, è stata confermata «la bontà dei dati di bilancio e i buoni risultati già riscontrati in sede di approvazione del rendiconto nel mese di aprile. Il Comune di Capistrello è in stato di salute e ciò in virtù dell’attenzione con la quale questa amministrazione porta avanti le proprie attività. In riferimento a piazza Risorgimento, è stato approvato il certificato di collaudo tecnico amministrativo, che smentisce tutte quelle considerazioni, risultate fuorvianti rispetto alla realtà dei fatti, e le polemiche innescate dalla minoranza e da alcuni tecnici». Anche sui rapporti economici con Segen, società che gestisce il servizio di igiene urbana, Ciciotti ha chiarito che «i presunti debiti non esistono, smentiti dai fatti e dal riconoscimento alla Segen delle sole spese effettivamente sostenute». Ma per i consiglieri Dina Bussi, Vittorio Silvestri, Chiara Di Felice «l’amministrazione ha portato circa 50mila euro di debiti fuori bilancio, un segno della disattenta gestione della macchina amministrativa. Su piazza Risorgimento, poi, alle nostre richieste di chiarimenti, sul perché questo atto di competenza degli uffici sia stato portato in consiglio, ci sono state le più disparate risposte».Intanto l’opposizione ha sollevato anche il caso delle dimissioni della presidente del consiglio Elisa Di Giacomo, «le cui motivazioni non sono state chiarite da sindaco e maggioranza». (e.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .