L’AQUILA. Prosegue la Cantata di Natale, uno degli eventi musicali più partecipati e sentiti del periodo natalizio, giunta alla 38ª edizione. Il secondo appuntamento è in programma domani alle 19, nella basilica di Santa Maria di Collemaggio. Protagonisti sono il Coro Diocesano Giovanile San Massimo, il Coro Cantabruzzo, il Coro Cai L’Aquila, la Schola Cantorum San Sisto e la Corale Gran Sasso. Ospitare la Cantata di Natale nella basilica di Collemaggio ha quest’anno un significato particolare grazie alla concessione dello speciale anno Giubilare da parte di Papa Francesco in occasione della sua visita. Fino al 2009 la Cantata di Natale si è sempre svolta in Cattedrale, divenendo un punto di riferimento per l’intera comunità. Nel corso degli anni la Cantata è cresciuta tanto da diventare la più imponente rassegna corale natalizia della regione abruzzese, con oltre 15 formazioni partecipanti. All’interno del cartellone trovano posto anche le “Elevazioni spirituali”, animazioni liturgiche da parte dei cori all’interno di chiese e parrocchie. Da sempre sotto gli auspici dell’arcivescovo, la Cantata, promossa dal Comitato organizzatore formato dai rappresentanti delle formazioni storiche della città, gode del patrocinio e contributo del Comune ed è inserita nel cartellone nazionale delle manifestazioni corali Nativitas promosso dall’Associazione regionale cori d’Abruzzo e Feniarco. Ingresso libero.
pizzoli
Domani alle 18, nell’Auditorium parrocchiale “Valerio Del Tosto” di Pizzoli, si terrà la Cantata di Natale per la Pace. Un’iniziativa che coinvolge i bambini di Pizzoli che saranno guidati dal maestro Claudia Di Carlo. I piccoli hanno realizzato con le loro mani degli oggetti natalizi che saranno venduti in beneficenza. Il ricavato sarà devoluto in favore di tre bambini ucraini che, con le loro famiglie, saranno ospiti della comunità pizzolana durante la Cantata di Natale, accolti dal sindaco Gianni Anastasio e dal parroco don Claudio Tracanna.