CAMPOTOSTO. Il Comune di Campotosto ha approvato l’elenco dei commissari per la ricostruzione privata. Sono 21 i tecnici iscritti. Nella determina si premette che “il Comune è stato colpito degli eventi calamitosi del 2009 e del 2016-2017 che hanno portato all’inagibilità di molti edifici. Occorre accelerare il processo ricostruttivo visto che in alcuni casi si manifesta un’inerzia che blocca di fatto la ricostruzione con la conseguente possibilità di non vedere ricostruiti i paesi così duramente devastati. Risultano essere ancora numerosi gli aggregati edilizi in relazione ai quali i proprietari non hanno comunicato l’avvenuta costituzione dei Consorzi obbligatori di ricostruzione né segnalato il conferimento di procura speciale ai fini della presentazione della domanda di contributo. C’è necessità di far fronte alle attività relative agli adempimenti per procedere agli interventi di rafforzamento o miglioramento degli aggregati edilizi, finalizzati alla riqualificazione dell’aggregato e garantire, con celere e sana ricostruzione, un’armonica ricostruzione del tessuto sociale e il ripristino dell’agibilità sismica dell’aggregato. Per questo si approva l’elenco dei commissari”.
Intanto, è stata avviata la gara di appalto per la realizzazione della nuova sede del Comune di Campotosto che non sorgerà dove è stata fino al 2016, ma in un luogo diverso (nei pressi dell’attuale casa degli alpini). Al posto dell’ex municipio verrà realizzato un belvedere. Tutto si basa su un’ordinanza del commissario per la ricostruzione 2016 relativa all’approvazione “del primo programma degli interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016” con la quale è stato approvato “il primo programma degli interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche nel quale è ricompreso l’intervento di demolizione e ricostruzione fuori sito della sede municipale di Campotosto”. Nel 2021 c’è stata anche una’ordinanza speciale del commissario Giovanni Legnini denominata “Interventi nel Comune di Campotosto” che individua i lavori pubblici di “particolare criticità e urgenza” e prevede “l’accelerazione” del “recupero della sede municipale” per un importo stimato in 1.597.000 euro”. La scelta dell’impresa a cui affidare i lavori avverrà “mediante affidamento diretto, previa valutazione di 6 offerte (o di un numero minore, comunque non inferiore a 3) di operatori economici. Sarà adottato il criterio del prezzo più basso offerto”.