PINETO. È allo studio del Comune di Pineto il progetto per la costruzione di una vasca di espansione alla foce del torrente Calvano. L’obiettivo è di proteggere, in caso di piena, le abitazioni e i terreni confinanti con l’alveo fluviale. «Abbiamo conferito un incarico per la progettazione della vasca», conferma il sindaco Robert Verrocchio, «al momento c’è uno studio che riguarda il torrente Calvano nel tratto dal quartiere di Borgo Santa Maria alla foce. Si pensa potrà essere un’opera importante per la collettività e miriamo a un progetto esecutivo. A breve ci sarà un incontro con i progettisti per valutare anche l’aspetto geologico».
Le vasche di espansione dovrebbero realizzarsi nella zona dell’ex mattatoio posto a fianco della provinciale 28, oggi deposito di scuolabus e di mezzi comunali adibiti alla manutenzione del territorio. Il corso del Calvano è stato oggetto mesi fa di diverse polemiche sollevate dai residenti di Borgo Santa Maria che lamentavano la necessità di una ripulitura dell’alveo da anni invaso da canne e arbusti molto folti che costituiscono un ostacolo al regolare deflusso dell’acqua del torrente. (d.f.)