COLONNELLA. La bocciatura della proposta del consigliere comunale di Colonnella Fabio Di Felice di dedicare la palestra comunale all’ex sindaco Marco Iustini genera polemiche dai banchi della minoranza. «Iustini per questo paese aveva fatto tanto e della palestra comunale era stato ideatore e realizzatore», dice Di Felice, «con immenso stupore mi è stato proposto di non mettere a votazione la mia mozione ma di soprassedere a tempi migliori, ovvero quando fosse stato definito un contenzioso in atto tra gli eredi di Iustini e il Comune. Non è servito in alcun modo spiegare che la questione giudiziaria niente aveva a che vedere con il valore di Marco: il consiglio ha imposto di votare il rinvio. A nulla è quindi servito far presente che forse nella nostra collettività molti attendono un gesto di distensione. L’amaro in bocca è forse stato lievemente mitigato dal coraggio della consigliera Erminia Mariani, esponente della maggioranza, che in coscienza si è astenuta dal voto ricordando con commozione il lavoro che suo figlio e il sindaco di allora avevano fatto per tutto il movimento sportivo. Il mio grande dispiacere», conclude Di Felice, «mi ha fatto comprendere che forse questo paese ha davanti un futuro oscuro e per la seconda volta ha sepolto uno dei suoi migliori concittadini». (a.d.p.)