TERAMO. Una grande prova di squadra ci voleva e una grande prova di squadra è stata offerta dalla Teramo a Spicchi, che domenica ha battuto 81-61 la Virtus Cassino, tornando così alla meritata vittoria dopo il doppio stop collezionato fra Caserta e Sant’Antimo. Un successo che entusiasma, figlio di una partita giocata in maniera superlativa dai biancorossi, in difficoltà solo nella prima frazione. «Dal secondo periodo in poi», dice il coach Andrea Gabrielli, «siamo stati bravissimi a contenere le loro penetrazioni e più in generale a chiudere efficacemente la nostra area. Sapevamo di aver di fronte la terza squadra in tutti i gironi della serie B nei rimbalzi e in questo fondamentale avevo chiesto il massimo dell’attenzione ai ragazzi. Abbiamo concesso solo 6 rimbalzi offensivi a fronte dei 15 che abitualmente prendono, 33 in totale mentre di media la Virtus ne conquista 43. In attacco siamo stati molto propositivi, in particolar modo quando siamo riusciti a distenderci a tutto campo. È un bel passo in avanti», conclude Gabrielli, «un successo che ci deve dare fiducia. Anche stavolta abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti. Questa squadra è viva, ci crede».