PIANELLA. Il consigliere comunale di Pianella Gianni Filippone solleva la polemica sulle indennità di sindaco, vice sindaco, assessori e presidente del consiglio che la giunta ha aumentato, con effetto retroattivo, da gennaio di quest’anno. Dal primo giugno la maggiorazione è 68% per cui i compensi lordi annui saranno di 400 euro per il presidente del consiglio, di 1.801 euro per gli assessori, 2.001 euro per il vice sindaco e 4.002 euro per il sindaco. Somme «inaccettabili e vergognose» per Filippone, considerato che molti «non arrivano a fine mese con lo stipendio o la pensione». Replica il capogruppo di maggioranza Alessandro Minetti. «Dalla fine del 2021 c’è una legge dello Stato che ha riequilibrato le indennità degli amministratori comunali rispetto ai vertici regionali. Il Comune di Pianella, poi, ha beneficiato, come tutti gli enti, delle risorse statali destinate alla copertura della spesa relativa e della anticipazione di 24 mesi di una parte dell’adeguamento».