ATESSA. Mettere a disposizione la propria professionalità nei confronti di chi si trova in difficoltà e disagio: questa è l’intenzione di Thi My Tien che nei giorni scorsi si è laureata in Scienze sociali, a Chieti, con la tesi: “L’adozione tra identità e radici: ricordi dal Vietnam”. Una professionalità da abbinare a un’esperienza di vita vissuta sulla sua pelle che la rendono ancora più credibile e motivata considerato che, la neo dottoressa, è vietnamita ed è stata adottata, insieme a suo fratello, Minh Tam, da una coppia di Atessa, Mariagrazia Di Fabio e Massimo Renzetti.
Avevano rispettivamente 11 e 5 anni quando il 24 dicembre del 2009 entrarono a far parte nella nuova famiglia. Il loro percorso è stato insieme familiare, scolastico e relazionale ed è avanzato per tappe graduali. Tien ha incontrato difficoltà linguistiche, ma ha sempre cercato di superarle con grande tenacia e impegno. Ha dimostrato un notevole spirito di adattamento rafforzato da un carattere forte e determinato. «Non è stato un lavoro facile», afferma My Tien Renzetti, «ma sono consapevole che il mio passato non potrà mai influenzare il mio futuro, ma sarà il mio presente a farlo e non sarò sola nel mio percorso perché i miei genitori, mio fratello, i miei nonni, i miei zii ed i miei amici ci saranno sempre al mio fianco. Grazie a loro sono riuscita a rielaborare l’abbandono, il dolore e il trauma. Ho anche perdonato la mia madre biologica. Questo è stato reso possibile con il ritrovamento della mia famiglia biologica, ho avuto la possibilità di confrontarmi e nello stesso tempo di rielaborare e vedere con lucidità il mio passato. A oggi mi sento una persona consapevole delle proprie potenzialità, credo in me stessa e so che non sarò mai sola».
©RIPRODUZIONE RISERVATA