L’AQUILA. Il consiglio comunale dell’Aquila ha approvato l’assestamento del bilancio di previsione 2022-2024, dando atto, con la stessa deliberazione, della salvaguardia degli equilibri. La manovra complessiva ammonta a 23 milioni e 276mila euro, perlopiù in conto capitale e che saranno dunque utilizzati anche negli anni successivi. Il problema più rilevante che ha dovuto affrontare l’amministrazione è stato il caro energia «che ha comportato», ha spiegato in aula l’assessore al Bilancio, il vicesindaco Raffaele Daniele, «una spesa aggiuntiva superiore ai 5 milioni di euro. Per fronteggiare il costo, abbiamo messo in campo una serie di interventi con l’assestamento del bilancio, che consente di non aumentare i tributi per cittadini e imprese e di non tagliare i servizi. Tra le azioni attuate, l’aumento del gettito tributario di circa 1 milione di euro grazie a una gestione virtuosa degli ultimi anni, l’utilizzo di parte dell’avanzo di amministrazione per 2 milioni e 300mila euro e l’introito di 200mila di ristori dallo Stato». Al netto della parte già impiegata con l’approvazione del bilancio di previsione, lo scorso mese di aprile, con l’assestamento, si è dato atto dell’esistenza di 9 milioni e 800mila di avanzo di amministrazione. «Saranno utilizzati», ha osservato Daniele, «2 milioni e mezzo di euro per ricostituire gli impegni di spesa relativi alla ricostruzione privata, per 4 milioni e 900mila euro per il fondo crediti di dubbia esigibilità, oltre che, come detto, per compensare parte dell’aumento dei costi per l’energia». Sul fronte delle entrate, Daniele ha sottolineato il significativo aumento del recupero dell’Imu «che nel giro di un anno è stato di 720mila euro, relativamente alle annualità correnti e a quelle pregresse. Ciò, grazie agli incroci con le banche dati comunali e di altri enti, il ravvedimento operoso e il lavoro congiunto con l’Agenzia dell’entrate».
L’assestamento, nelle entrate, contempla anche i fondi per i progetti del Comune approvati dal Governo nel quadro delle attività legate al Pnrr e al fondo complementare. Con un emendamento presentato dal sindaco Pierluigi Biondi, è stato iscritto in bilancio in entrata e in uscita anche 1 milione di euro, trasferimento regionale per l’adeguamento dell’aeroporto dei Parchi. Soddisfazione è stata espressa dal presidente del consiglio comunale Roberto Santangelo, «per l’attività condotta dall’amministrazione comunale nella redazione dell’assestamento, con il quale non si incide sulle tasche dei cittadini e non si pregiudica la collettività quanto alla regolare erogazione dei servizi».
©RIPRODUZIONE RISERVATA.