PESCARA. Dal prossimo settembre, le famiglie pescaresi pagheranno di più per mandare i propri figli all’asilo. Ieri, gli uffici del Comune hanno provveduto ad aggiornare le tariffe sulla base del tasso d’inflazione registrato lo scorso anno. Sono emersi aumenti in media del 2 per cento. I nidi comunali possono arrivare a costare fino a 457 euro al mese.
Una novità che non farà certo piacere alle famiglie, già alle prese con una moltitudine di aumenti, dalle utenze domestiche, alla benzina, fino agli alimenti. Per fortuna, l’incremento delle rette è piuttosto contenuto, ma comunque peserà lo stesso sui bilanci familiari. Tra l’altro, l’aggiornamento agli indici Istat deve essere fatto ogni anno per legge. «La frequenzadel nido», spiega il provvedimento firmato dal dirigente del settore Politiche per il cittadino Marco Molisani, «comporta il pagamento, da parte di ogni utente, di una retta mensile differenziata per fasce di reddito, previa determinazione del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) del nucleo familiare». «La giunta comunale», prosegue il documento, «determina le tariffe che sono soggette all’inizio di ogni anno scolastico alle variazioni dell’incremento del costo della vita accertate su valutazione Istat annuale».
Ma ecco come cambieranno le rette. Le famiglie senza reddito saranno esentate. Per i redditi Isee da 0,01 a 2.500 euro, la retta a tempo pieno diventerà di 54 euro, quella a tempo ridotto di 44 euro; per i redditi Isee da 2.501 a 4.900, rispettivamente, 76 e 61 euro; per i redditi Isee da 4.901 a 6.500, 111 e 89 euro; per i redditi Isee da 6.501 a 8.000, 138 e 111 euro; per i redditi Isee da 8.001 a 9.500, 166 e 132 euro; per i redditi Isee da 9.501 a 11.000, 194 e 154 euro; per i redditi Isee da 11.001 a 12.500, 222 e 177 euro; per i redditi Isee da 12.501 a 14.000, 249 e 199 euro.
E ancora: per i redditi Isee da 14.001 a 15.500, 277 e 222 euro; per i redditi Isee da 15.501 a 17.000, 305 e 243 euro; per i redditi Isee da 17.001 a 19.000, 332 e 265 euro; per i redditi Isee da 19.001 a 21.000, 365 e 292 euro; per i redditi Isee da 21.001 a 25.000, 398 e 320 euro; per i redditi Isee da 25.001 a 29.000, 431 e 345 euro; per i redditi Isee oltre 29.000, 457 e 365 euro.
Le nuove rette, dunque, verranno applicate a partire dal prossimo settembre per l’anno scolastico 2022/2023.
©RIPRODUZIONE RISERVATA