CASTEL DI SANGRO. La cittadina si colora di azzurro per l’arrivo del settore giovanile e scolastico della Federazione italiana giuoco calcio. Oltre al raduno della nazionale femminile, in arrivo domani, Castel di Sangro ospiterà la fase finale del torneo dei centri federali territoriali che ha coinvolto 800 calciatori di 650 società. Contemporaneamente sarà accolto anche il primo stage di perfezionamento tecnico, rivolto ai calciatori e alle calciatrici Under 13, 14 e 15, e l’accademia Paolo Rossi, dedicata invece ai bambini da 8 a 12 anni.
Ogni settimana, fino al 20 luglio, circa 100 tra bambini e bambine, ragazzi e ragazze, parteciperanno alle attività ludiche e sportive, seguiti da staff qualificati della Figc provenienti da tutta l’Italia. «Siamo onorati», ha affermato il sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso, «di ospitare manifestazioni di rilevanza nazionale e per essere stati scelti come sede principale dei nuovi progetti in ambito di sviluppo del calcio giovanile. Castel di Sangro è considerata come una delle migliori mete italiane per organizzare attività sportive: per le strutture e servizi di cui disponiamo, per la natura che ci circonda, ma soprattutto per la cordialità e la gentilezza che ci contraddistingue». Per il coordinatore Figc-Sgs Abruzzo, Emidio Sabatini, «la Regione Abruzzo è stata scelta come sede per le attività estive di sviluppo del calcio giovanile maschile e femminile. Per la prima volta in Italia, stiamo realizzando un Summer camp che vedrà la partecipazione di più di 600 atleti provenienti da tutta l’Italia, guidati dagli staff dei centri federali territoriali, per far vivere loro un’esperienza indimenticabile e formativa». (e.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA .